Pointe du Hoc, il promontorio più famoso di Francia

di
Point du Hoc, Francia © Ateliervolant

Point du Hoc, Francia © Ateliervolant

Sulla costa della Normandia, la falesia di Pointe du Hoc si alza imponente dalle acque della Manica: trenta metri di roccia ripida, distesa per sei chilometri e mezzo, che la rendono forse il promontorio più famoso di Francia.

Qui, dove oggi il cielo è blu e il vento una carezza, il 6 giugno del 1944 si scatenò l’inferno: dal mare, lì di fronte a me, tonnellate e tonnellate di piombo partirono dai cannoni della navi che con il loro acciaio avevano reso l’orizzonte grigio.

Era il D-day, il giorno dello Sbarco in Normandia – il più grande della Storia: quello che avrebbe cambiato per sempre gli esiti della Seconda Guerra Mondiale e ridato la Libertà ai popoli oppressi dal Nazismo.

Proprio lì, sulla spiaggia denominata Omaha Beach, ragazzi imberbi si gettarono con coraggio contro le linee tedesche: trovarono una resistenza ferma e crudele che ne falcidiò molti senza pietà.

Quassù, invece, già dall’alba le truppe scelte dell’esercito degli Stati Uniti, i Rangers, assaltarono la falesia di Pointe du Hoc tentando l’impossibile: scalare la roccia verticale e distruggere le linee tedesche asserragliate nei bunker in cima.

Senza il sacrificio di molti dei soldati a stelle e strisce, le armi del nemico, puntate sulla spiaggia, avrebbero causato ancora più perdite ai giovani sbarcati con i mezzi anfibi provenienti dalle navi di grande stazza al largo della costa normanna.

Con grande difficoltà alcuni dei Rangers raggiunsero la vetta di Point du Hoc: anche se pochi e disorientati sgominarono la resistenza tedesca, già indebolita dai bombardamenti aeronavali.

Poco alla volta, iniziarono a infiltrarsi verso l’interno dove i superstiti vennero raggiunti due giorni dopo dalle truppe sbarcate a Omaha Beach. A un prezzo di vite altissimo, l’invasione aveva avuto successo.

Se non fosse per i sentieri e le cicatrici della terra, sarebbe davvero difficile solo pensare a cosa successe qui il 6 giugno del 1944: perché oggi sulla falesia di Pointe du Hoc soffia un vento di pace che smorza i ricordi.

Per approfondire:
Wikipedia

I commenti all'articolo "Pointe du Hoc, il promontorio più famoso di Francia"

Scrivi il tuo commento tramite

Loading Facebook Comments ...
Loading Disqus Comments ...