Lupi francesi, il parco di Gevaudan

di
lupi_francesi

Nel loro ululare alla luna c’è un senso fiero di libertà: quella che il parco dello Gevaudan garantisce ai lupi francesi che lo abitano. Venti ettari “rubati” all’uomo dove vivere secondo natura.

Qui, in un’area boscosa vicino a Marvejols, a Sainte-Lucie, nel comune di Saint-Léger-de-Peyre, hanno trovato casa e rifugio più di 130 esemplari che arrivano da Mongolia, Polonia, Canada e Siberia.

Cominciò tutto nel 1961 quando Gerard Ménatory, giornalista di Midi Libre raccolse due lupi polacchi: Tundra e Bialow1. Trasferitosi in una proprietà privata nella città di Chastel-Nouvel ha l’idea di aprire un parco nella terra di Gevaudan.

lupi_francesi_2Proprio qui dove ancora oggi si ricorda la Bestia: una specie di criptide canino che tra il 1764 e il 1767 ferì e uccise uomini e animali scatenando poi la repressione incontrollata contro i lupi francesi.

Nel 1985, il parco di Gevaudan inizia ad accogliere i primi visitatori. Da allora in poi, turisti ed esemplari provenienti da diversi continenti aumentano sempre più.

Anche grazie alla Fondazione Brigitte Bardot che nel 1991 recupera un centinaio di lupi della Mongolia.

Nel 1994, oltre al Gevaudan, viene creato anche un parco scientifico di osservazione.

Realizzato a mezzo chilometro a sud di Sainte-Lucie, non è aperto ai visitatori ma è completamente dedicato alla vita selvatica degli animali.

L’obiettivo è quello di disabituare alcuni lupi francesi dalla vista dell’uomo. Gli animali vivono su un territorio di quindici ettari e girano in totale libertà. Senza paura di tagliole o d’improvvise fucilate.

Gli esemplari che abitano qui non sono addomesticati. Sebbene la maggior parte di loro non abbia perduto l’istinto naturale, ha però mantenuto la timidezza nei confronti dell’uomo.

A differenza di quello che comunemente si immagina, la paura che questi animali hanno verso di noi è una delle loro caratteristiche principali.

Per approfondire:
Wikipedia

I commenti all'articolo "Lupi francesi, il parco di Gevaudan"

Scrivi il tuo commento tramite

Loading Facebook Comments ...
Loading Disqus Comments ...