Lettera in bottiglia dall’America

di
La lettera in bottiglia ritrovata in Francia

La lettera in bottiglia ritrovata in Francia

Una bottiglia scrigno per conservare un tesoro di carta. Non da tramandare ai posteri, ma da proteggere dalle bombe tedesche.

E’ quella che ha ritrovato un gruppo di archeologi francesi durante l’esplorazione in alcuni insediamenti merovingi del VII secolo d.C. a Messein, in Lorena, Francia.

Gli esperti transalpini pensavano a un messaggio segreto, qualcosa da nascondere sotto terra da occhi avidi.

Invece, una volta “stappato” il contenitore di birra, hanno letto una semplice missiva spedita da Oklahoma City il 15 luglio 1918.

Il destinatario era il sergente americano Morres Vickers Liepman che si trovava in Francia a combattere durante il primo conflitto mondiale.

Gliel’aveva mandata un tale “zio Pete” per farlo sentire meno solo in terra straniera e per raccontargli come andavano gli affari a casa.

Il parente si lamentava per la guerra che portava via i giovani dalla loro patria e delle difficoltà di trovare buona manodopera.

Poi un accenno razzista, degno del profondo sud americano di inizio Novecento: allo zio non piaceva proprio che i ragazzi di colore fossero arruolati tra i soldati statunitensi.

La lettera è lunga quattro pagine e ora si trova in perfetto stato all’Istitute National de Recherches Archéologiques Preventives (Inrap).

Il Centro transalpino ha cercato in ogni modo di mettersi in contatto con i discendenti del sergente. Ma senza riuscirci.

In ogni caso le ricerche fatte hanno permesso di ricostruire alcuni particolari della sua storia.

Prima di arruolarsi, studiò a Pittsburg (Kansas) fino al luglio del 1917. Poi partì per l’Europa, e arrivò in Francia nel giugno del 1918.

Qui combatté le battaglie delle Argonne, di Saint-Mihiel, di Verdun e dei Vosgi vivendo l’inferno della guerra.

In autunno la sua unità si accampò per alcuni giorni nella foresta di Haye, nelle vicinanze del luogo in cui è stata trovata la bottiglia di birra con la lettera.

I commenti all'articolo "Lettera in bottiglia dall’America"

Scrivi il tuo commento tramite

Loading Facebook Comments ...
Loading Disqus Comments ...