Museo delle Belle Arti di Lione, scrigno di Francia

di
Il museo delle Belle Arti di Lione © Jean Bono

Il museo delle Belle Arti di Lione © Jean Bono

Il museo delle Belle Arti di Lione (Musée des beaux-arts in francese) è il più importante della città e uno dei più noti di tutta la Francia. Si trova nel vecchio palazzo di San Pietro (il palais Saint-Pierre), l’ex convento del Seicento-Settecento sulla place des Terreaux, proprio nel cuore cittadino.

Il museo delle Belle Arti di Lione fu aperto ufficialmente nel 1801 e tra le sue sale – alcune delle quali conservano a decorazione d’origine, come il refettorio barocco o la cappella – c’è una raccolta ricchissima di opere: oggetti artistici, medaglie e monete, disegni e stampe. E poi ancora, collezioni di pittura, scultura, arte antica (egiziana, greca, romana, etrusca e orientale).

La collezione di pittura vanta oltre settecento opere, distribuite in 35 sale nel museo delle Belle Arti di Lione: la raccolta espone in modo cronologico i lavori dal Trecento sino agli Anni Ottanta del Novecento.

La collezione scultorea del museo delle Belle Arti di Lione, invece, si trova nel giardino, che in passato era l’antico chiostro dell’abbazia, nella cappella per la scultura dall’Ottocento in poi e nelle sale del primo piano per le opere più antiche. In tutto ci sono 1300 esemplari.

Anche la sezione di Arte antica del museo delle Belle Arti di Lione ha una esposizione notevole: oltre 14 mila lavori egiziani divisi in nove sale. Un numero superato solo dai 50 mila oggetti tra monete medaglie e sigilli che fanno di questo museo il secondo di Francia in importanza (dopo quello della Biblioteca nazionale di Francia).

Per approfondire:
Wikipedia

I commenti all'articolo "Museo delle Belle Arti di Lione, scrigno di Francia"

Scrivi il tuo commento tramite

Loading Facebook Comments ...
Loading Disqus Comments ...